il PIL

“Non possiamo misurare … i successi nazionali sulla base del Prodotto Interno Lordo. Perché il Prodotto Interno Lordo comprende l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine. Mette nel conto le serrature speciali con cui chiudiamo le nostre porte, e le prigioni per coloro che le scardinano.Il Prodotto interno Lordo comprende la distruzione delle sequoie e la morte del lago Superiore. Cresce con la produzione del napalm e missili a testate nucleari, e comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica.

Il Prodotto Interno Lordo si gonfia con gli equipaggiamenti che la polizia usa per seda­re le rivolte nelle nostre città; e benché non diminuisca a causa dei danni che le rivolte provocano, aumenta però quando si ricostruiscono i bassifondi sulle loro ceneri. Comprende la trasmissione di programmi televisivi che celebrano la violenza per ven­dere merci ai nostri bambini.

Ma il Prodotto Interno Lordo non tiene conto dello stato di salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro giochi. E’ indifferente alla salubrità delle nostre fabbriche e insieme alla sicurezza delle nostre strade.

Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei nostri matrimoni, l’intelligenza delle nostre discussioni o l’onestà dei nostri dipendenti pubblici. Non tiene conto né della giustizia dei nostri tribunali, né della equità dei rapporti tra di noi.

Il Prodotto Interno Lordo non misura né la nostra arguzia, né il nostro coraggio, né la nostra saggezza, né le nostre conoscenze, né la nostra compassione, né la devozione al nostro Paese. Misura tutto in pochi numeri, eccetto ciò che rende la vita degna di essere vissuta”.

Così Robert Kennedy sul PIL.

Prima riflessione: avete mai sentito un politico italiano fare un discorso simile?

Seconda riflessione: capito perché l’hanno ucciso?

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in opcit. Contrassegna il permalink.

4 risposte a il PIL

  1. Giuseppe ha detto:

    Purtroppo molte (la maggior parte?) delle cose che il PIL non misura sono difficilmente misurabili…
    Che il PIL sia un concetto derivato da una visione produttivistica dell’economia è oramai assodato. Ma il problema è duplice:
    cosa c’è oltre il PIL?
    Ammesso che si riesca a definire qualcosa di sensato, per introdurre il nuovo metodo bisognerebbe passare sopra a tutti coloro che hanno interesse a mantenerlo (mercanti d’armi, inquinatori, ecc.).
    Ma questa sarebbe una rivoluzione!… 😉

  2. Marco ha detto:

    A questo proposito, essendo tornato di recente da Barcellona, mi viene in mente una delle solite ridicole dispute alle quali i nostri politici danno spago, su chi ce l’avesse ‘più grosso’, noi o la Spagna.
    Prodi si incartava su delle supercazzole triple brematurate al cubo cercando di dimostrare che il nostro PIL del terzo ordine pesato con gli indici aggregati dell’import/export/report degli ultimi 750 anni mostravano una derivata parziale mista normalizzata positiva rispetto a quella spagnola.
    Io sono tornato da una città in cui si vedono cinque macchine parcheggiate ogni due chilometri (e abbiamo camminato per ore…), la gente è sorridente e disponibile, la metro (7, 8 linee) rimane aperta il venerdì fino alle due di notte e il sabato non chiude mai.
    Più tutta un’altra serie di cose che non sto qui ad elencare e che mi provocano un fegato così, perché dimostrano che vivere bene è semplicemente possibile.

    Queste cose come si misurano?

  3. Pingback: economia della felicità « il blog di Carlo

  4. Pingback: con i soldi degli altri « il blog di Carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...