la versione di Barney

ho letto la versione di Barney di  Mordecai Richler: bello!

molto interessante il modo in cui si “entra” nel libro poco alla volta (all’inizio disorientati) in mezzo a una ridda di date citazioni eventi flashback ricordi nella vita di barney panofsky … dopo qualche decina di pagine, dal caos emerge il disegno del libro e i personaggi si iniziano a chiarire, prendono vita e partecipano al disegno del libro

divertente il continuo intervento del figlio curatore della autobiografia di bp , che corregge pedantemente date e citazioni (seminate ad arte?) del padre

mi è piaciuto molto come viene scoperto progressivamente, in mezzo a riferimenti innestati, uno degli eventi centrali del libro (e della vita di bp), la scomparsa dell’amico e modello di vita, scomparsa per la quale bp viene accusato di omicidio

e infine molto dolce l’amore che lega bp alla terza moglie, un amore che supera il tempo, del tutto inatteso in un vecchio sporcaccione politicamente scorretto come Barney

“<Ah, davvero> dico, mettendo via l’ennesimo rancorino da covare in santa pace. Secondo Miriam era quella la mia vera passione. <C’è chi colleziona francobolli, o scatole di fiammiferi> mi ha detto una volta. <Tu collezioni rancori>.”
“<E insomma, il tuo devoto maritino si era appiccicato a una tizia. Le parlava fitto fitto, le sussurrava paroline all’orecchio. A un certo punto le ha persino massaggiato la schiena, e poi se ne sono andati insieme>.
<Non mi dici niente di nuovo>.
<Meno male, perché l’ultima cosa al mondo che volevo era turbarti>.
<Vedi, il punto è che quella donna ero io. Usciti dai Johnson siamo andati al Ritz, abbiamo esagerato con lo champagne, e poi – ma guai se lo racconti in giro -, poi ho accettato di andare a casa con lui.>”

“Se dei personaggi ci viene mostrato solo il lato migliore, restiamo sconfortati, perché riteniamo impossibile imitarli in alcunché. I grandi scrittori descrivono anche le azioni più basse degli uomini, non solo quelle virtuose. E questo sortisce un effetto benefico, perché risparmia all’umanità la disperazione.”

3 thoughts on “la versione di Barney

  1. …finale che si arriva a capire completamente, in media, alla seconda lettura…

    comunque immenso barney. libro spacciato a chiunque, ha sempre lasciato un segno.

  2. Pingback: il mio biliardo « il blog di Carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...