e ora berlino!

arrivati a Berlino, dopo un viaggio aereo che ci fa chiedere:

1 – l’aereo è ancora un modo razionale di spostarsi, visti i tempi morti cui ci obbiga?
2 – riuscirà mai una compagnia italiana (aerea ma non solo) ad essere efficiente?
3 – perché a Berlino i bagagli arrivano insieme ai viaggiatori (anzi prima in alcuni casi!) e a Fiumicino bisogna aspettare sempre le mezze ore?

nel pomeriggio siamo in albergo, aggiornamento di feisbuk e via per il primo giro: Sony Center, Daimler City e Potsdamer Platz, un pezzo di città rimasto morto per i trent’anni del muro, ora una vetrina dei migliori architetti del mondo, una dimostrazione che anche nel XX secolo si possono inventare opere grandiose (anche se spesso dedicate al dio Consumo)

poi passeggiata in un centro commerciale (quanto costano poco la musica e i DVD!) a rimediare un cavo di alimentazione per il computer (soliti problemi di standard di cablaggio!) e a cena in un ristorante-birreria in Leipzigstrasse, dove mangiamo con gusto, dopo aver digiunato a pranzo (in aereo solo due cracker e un succo di arancia) – nota bene: zuppa, secondo, contorno, dolce e caffé a 38 euri IN DUE! … a Roma, giusto due pizze, e a Garbatella!

albergo nuovissimo,  tutto nero e bianco, receptionist italiano simpatico, letto comodo che mi sta chiamando … vi lascio con un orsetto di strada, simbolo di Berlino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...