la logica aperta della mente

copj13.aspun libro che tenta di gettare un ponte tra hard science e scienze sociali; nel tentativo di insieme gli sviluppi della fisica delle particellee i temi correnti affrontate dalle teorie della conoscenza, l’autore cerca in concetti inter-discplinari come apertura logica, emergenza e computazione naturale la risposta a troppe domande

troppo spesso il libro si allunga nel racconto degli sforzi dei grandi della scienza e del pensiero, alla ricerca di connessioni complicate prima che inutili; sono convinto che anche in questo caso la complessità del linguaggio utilizzato nasconda il fatto di aver mancato l’obiettivo (a mio parere davvero troppo ambizioso) – le grandi scoperte sono spesso presentate con linguaggio piano e senza inutili tecnicismi

con questi limiti, il libro contiene molti stimoli che nascono dalla narrazione appassionata di molte ricerche multi-disciplinari nei vari dominii della conoscenza moderna, anche se le carrellate su numerose (troppe) scienze e scienziati comprendono a volte giudizi molto disinvolti (v. il paragrafo su statistica e probabilità, liquidate in due paginette)

nel complesso un libro inutile e faticoso, troppo hard e incapace di spiegare per i dilettanti curiosi, banale e generico nella sua tuttologia per gli esperti in un qualunque campo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...