una cosa divertente che non farò mai più

il libro è quasi uno scherzo dell’autore, prima che diventasse famoso, una marchetta per una rivista, che gli paga una crociera di una settimana ai caraibi purché ne scriva

il risultato è, appunto, divertente, ed è un resoconto cattivissimo sugli americani in vacanza

i personaggi descritti con ironia, a partire dal protagonista, sono lo specchio di tutti noi alla prese con vacanze stupide con obbligo di divertimento

“Nella brochure della crociera, voi siete esonerati dalla fatica di costruire il sogno. Lo fa la pubblicità al posto vostro. La pubblicità insomma, non manipola la vostra capacità di azione, né la ignora: semplicemente la sostituisce. … La pubblicità vi promette che sarete in grado – finalmente, almeno per una volta – di rilassarvi e divertirvi, perché non avrete altra scelta se non quella di divertirvi.”

“… sono un turista americano, e quindi sono ex officio grasso, flaccido, rosso in viso, rumoroso, volgare, autoindulgente, narcisista, viziato, esibizionista, vergognoso, disperato e ingordo: l’unica specie al mondo di caprone carnivoro.”

Annunci

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...