kosovo 2010 – 2

divertente pristina, un po’ albania un po’ jugoslavia, con le strade perennemente sfondate, i file della luce che vanno e  vengono da tutte le parti, i negozi che si alternano tra le luccicanti griffe mondiali e i negozietti gestiti da vecchiette nerovestite, le macchine nuovissime (quasi tutte tedesche e un po’ tamarre) e i vecchi catorci, le ragazze vistose in minigonna e quelle in chador, le moschee e le chiese in costruzione, i cibi della civiltà contadina e i locali parigini, …

nella foto il sok (statistical office of kosovo) dove lavoro in questi giorni; da subito problemi “politici”, competenze da chiarire, incarichi un po’ fumosi che favoriscono il levantinismo gattopardesco di alcuni e la balcanica inefficienza di quasi tutti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...