new york city 2010 – 7

stamattina subito a recuperare il tempo perduto e a tuffarci in b&h: posto davvero da visitare, molto ben fornito e organizzato – forse il problema è che conviene andare con le idee chiare (e il sito aiuta a chiarirsi) perché è più un posto dove trovare quello che si cerca che un posto per cercare – compriamo comunque il regalo per p. , la nuova macchina digitale piccolina e un disco esterno

il posto è chiaramente gestito da ebrei osservanti (sabato chiuso …) ed ebrei sembrano quasi tutti i dipendenti … ci sarà qualche forma di discriminazione nelle assunzioni?

dopo, un paio di metro per arrivare al guggenheim: edificio bellissimo, opere esposte assolutamente non all’altezza – vale davvero al pena solo di entrare, salire all’ultimo piano, scendere velocemente usando la magica spirale, fare un salto allo store e uscire

dopo facciamo un salto a mangiare al lexington candy shop un posto carino vicino ai musei: menu tipicamente americano, prezzo decente e servizio simpatico

dopo pranzo dritti al met :interessante, ma completamente diverso dal nostro, il concetto di museo che contiene tutto, dai manufatti egizi (fantastici tutti, specie il tempio di dendur spostato dall’egitto) alle statue di canova al servizio da tè della nonna … dopo il met attraversiamo a piedi central park e torniamo a casa a scaricare le spese

alle 19 usciamo per andare a cena dalla sorella, troviamo un taxi al volo, poi cena simpatica anche con liam e linda, e lunghe discussioni su dove andremo a finire con internet – ci lasciamo con la promessa di continuare il discorso in italia – a. come sempre in trasferta si comporta come un angelo: socializza il giusto, tiene la conversazione e poi mi si addormenta in braccio

Advertisements

One thought on “new york city 2010 – 7

  1. Ciao Carlo,
    sono Filippo Ciasullo. non trovando la tua email ho deciso di scriverti qui. avevo na cosa di dirti. scopro che ti sei sposato, dopo una lunga riflessione. hihihi. tanti auguri carlo, tanti auguri a te e a voi tre. magari pure quattro.
    il 28 dicembre presso la libreria luidig di benevento si presenta un libro OSCHI LOSCHI c’è un mio racconto.
    f.ciasullo@libero.it
    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...