incertezza

a partire dagli eruditi del ‘700 alla scoperta di brown del moto degli atomi alle prime abbaglianti intuizioni di un giovanissimo einstein viene raccontato l’irrompere dell’incertezza nella scienza

l’autore sceglie un taglio divulgativo dove, più che sulle scoperte scientifiche della fisica quantistica, l’accento viene posto sui rapporti personali e sulle motivazioni psicologiche dei  vari einstein heisenberg bohr – assistiamo così tra l’altro ai dubbi di un einstein quasi imbalsamato nella sua fama e incapace di accettare gli sviluppi delle sue abbaglianti scoperte giovanili

e troviamo gatti ad un tempo vivi e morti, luci che sono ora particelle e ora onde, premi nobel che dicono di essere portavoce di un grande vecchio che non gioca a dadi – sullo sfondo l’europa tra le due guerre e il nazismo incipiente che contribuirà a disperdere nel mondo i protagonisti della grande scuola tedesca di fisica

colpisce l’età dei protagonisti: diventano professori ordinari prima dei 30 anni e qualcuno prende il premio nobel a 28 – per carità di patria non pensiamo alla gerontocrazia italiana di questi anni!

“I quanti di luce, se poi esistevano, necessariamente arrivavano e se ne andavano all’improvviso, senza apparente ragione o causa. E’ questa la radice del problema che angustiò Einstein per il resto della sua vita. Fu il primo a credere alla realtà dei quanti di luce, ma si ribellò con più forza di chiunque altro contro l’implicazione che i quanti di luce introducono inevitabilmente nella fisica la spontaneità e la probabilità.”

“Arriviamo a un paradosso che sarebbe piaciuto a Bohr: è solo grazie a un inesplicabile atto iniziale di incertezza quantistica che ha avuto origine il nostro universo, dando il via a una catena di eventi che hanno portato alla comparsa sulla scena di noi che ci domandiamo quale impulso originario abbia portato alla nostra esistenza.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...