il pittore di battaglie

un fotografo di guerra, dopo aver passato decine di anni a raccogliere immagini dure in giro per le guerre del mondo, si ritira in un’antica torre di guardia in riva al mare; qui torre inizia a dipingere una sorta di murales circolare dove rappresenta gli orrori di tutte le guerre di tutti i tempi, da troia alle torri gemelle

ma il suo passato lo raggiunge e lo obbliga a una resa dei conti con la storia (sua, di altre persone, di altri popoli) – l’autore, anch’egli per anni reporter di guerra, racconta con eleganza e partecipazione storia e pensieri del protagonista

mi colpisce la presenza anche in questo libro di episodi delle guerre jugoslave: evidentemente hanno davvero scavato nel profondo di tutti noi

“Non aspirava neanche a collezionare il mondo, né a spiegarlo. Voleva semplicemente capire il codice del tracciato, la chiave del crittogramma, perché il  dolore e tutti i dolori fossero sopportabili. Dall’inizio aveva cercato qualcosa di diverso: il punto da cui si poteva scorgere, o almeno intuire, il groviglio di linee rette e curve, la trama a scacchiera sulla quale si articolavano gli ingranaggi della vita e della morte. il caos e le sue forme, la guerra come struttura, come scheletro scarnificato, evidente, del gigantesco paradosso cosmico.”

“L’uomo, ricordava di averle sentito dire più di una volta, crede di essere l’amante di una donna, quando in realtà è solo il suo testimone.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...