iraq 2011 – 9

oggi primo giorno di lavoro ad erbil: andiamo al krso (kurdistan regional statistical office) e lavoriamo la mattinata con loro, con 4-5 ministeri “regionali” e con i colleghi di baghdad che sono venuti con noi – lavoro produttivo, interessante incontro con il presidente del krso, un quarantenne che parla un ottimo inglese con le idee molto chiare su come funziona il suo ufficio e su come lo vuole sviluppare

in kurdistan sembra esserci una maggiore percentuale di persone attive, forse la lontananza, anche negli anni di saddam, dal governo centrale ha garantito la selezione di giovani con una maggiore intraprendenza rispetto a baghdad, dove sembra esserci stato per decenni un modello “sovietico” di selezione

riflettevamo l’altro giorno con i colleghi che gli anni di guerra hanno anche contribuito a far fare passi indietro alla causa femminile in iraq; il paese era molto avanzato (la prima deputata irachena è stata eletta quando le donne in italia ancora non votavano!) – ma in guerra (e ripeto, a baghdad sono in guerra) i modelli prevalenti sono maschili-machisti-fascisti, la violenza ricaccia le donne nelle case, gli uomini si riprendono lo stupido illusorio potere di proteggerle e si torna facilmente al tempo delle caverne

Annunci

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in viaggi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...