ascanio celestini – pro patria

gran bello spettacolo di ascanio celestini al teatro palladium di roma – un monologo di 100′ tra un carcerato e giuseppe mazzini svela molte falsità sulla giustizia e sul risorgimento – ascanio regge la scena da solo, chiacchierando e interpretando i diversi personaggi, facendo sorridere e pensare

ascanio racconta i tre risorgimenti (rivoluzioni) italiani (risorgimento, resistenza e anni ’70) e ci fa riflettere sull’ingiustizia della giustizia e su come siano stati edulcorati, specie in questo 150°, i contenuti innovativi del primo risorgimento italiano, quello delle “strade e dei monumenti in piazza”

particolarmente forte il racconto delle scene dai carceri italiani, che dovrebbero far vergognare uno stato cosiddetto civile

“chi ruba una mela finisce in galera anche se molti pensano che rubare una mela è un reato da poco. e chi ruba due mele? chi ne ruba cento? quando il furto della mela diventa un reato? c’è un limite? c’entra con la qualità della mela? la legge è uguale per tutti e i giudici non si mettono a contare le mele. la statua della giustizia davanti al tribunale ha una bilancia in mano, ma entrambi i piatti sono vuoti. non è una bilancia per pesare la frutta.”

Annunci

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in poesia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a ascanio celestini – pro patria

  1. Boris Limpopo ha detto:

    A me Ascanio Celestini non piace particolarmente, troppo politically correct e troppo buonista. Ma un monologo di 100 secondi posso reggerlo anch’io. Ma quanto è costato il biglietto?

  2. Alessandra ha detto:

    “abbandoniamoci alla controvertigine!”

  3. NIco ha detto:

    Ciao, per caso ho trovato il tuo blog, mi permetto di lasciarti il link del mio, in quanto anche io sono rimasto folgorato da questo spettacolo teatrale…diciamo molto Anarchico, altro che politically correct

    http://ilkomboloi.wordpress.com/2012/09/24/se-lo-stato-e-fuori-legge/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...