iraq 2012 – 2

oggi prima giornata delle feste del capodanno islamico, uffici chiusi – ne approfitto per una passeggiata in centro, dove vado a ritrovare la cittadella di erbil, uno dei posti al mondo abitati da più tempo con continuità dall’uomo

rispetto all’anno scorso stanno lavorando per sistemare le case interne e hanno anche progettato di buttare giù l’orrenda porta principale, rifatta negli anni ’70, e riportarla allo splendore originale (o almeno a come era nell’800) – una bella camminata tra le rovine e poi mi tuffo nel bazar a ritrovare gli odori di questa antica terra

poi rientro in albergo e mi metto a lavorare, anche oggi niente pranzo e piacevole pennica, poi ancora lavoro, con molte interruzioni dovute alla connessione internet che viene e va – ormai il responsabile tecnologico dell’albergo mi ha promesso per domani una chiavetta internet tutta per me, basta che non lo assillo più 😉

cena solitaria con falafel e pizza curda sulla strada per kirkuk, le famiglie passano strette tra tradizioni e veli e automobili e mall luccicanti – riescono comunque a salvare alcuni aspetti importanti della tradizione: si vedono ad esempio spesso uomini che accudiscono anziani e li accompagnano in giro con tenerezza … imparare!

(nella foto un vecchio con rosario scruta il nuovo che sorge)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...