tanto tantra

17832015uno svelto ebook autopubblicato mi ha incuriosito per la recensione di una amica di web – una storia sul cambiamento che la vita a volte impone a molti di noi, obbligandoci a prendere strade impensate, che sembrano assurde fino al giorno prima

la storia è raccontata in prima persona da due dei protagonisti e diverte lo sforzo che l’autore fa per pensare pensieri femminili – colpiscono anche le descrizioni dell’ambiente universitario, rappresentato nelle sue peggiori manifestazioni di favoritismi, illeciti e baronie

la freschezza della scrittura è in alcuni punti sporcata da qualche ingenuità e da qualche ripetizione di troppo, come i disegni dei bambini che non lasciano mai un angolo di vuoto, disegnando e ri-disegnando tutto

ma i numerosi sprazzi positivi di scrittura aiutano a godersi la storia delle due “redenzioni”, insieme agli improvvisi cambi di ambiente e di prospettiva

“La droga è la spinta ad attraversare il deserto. Ogni droga. Possono essere i libri, il caffè, il sesso, gli amici. Questa è la motivazione per cui ogni tanto ci concediamo di abbandonare il divano di casa nostra per tentare di attraversarlo. Non sappiamo, non sapremo, se ce la faremo. Ma iniziamo il percorso. A un certo punto, dopo la metà del tragitto, accade qualcosa di nuovo.”

“Perché quando mi corico la lascio sempre con la punta verso il letto. Che poi diventano scomode quando al mattino ti risvegli. Ma già nella direzione delle pantofole c’è il carattere di una persona. Se le lasci come faccio io in direzione del letto sei una persona che vive nel presente, ti occupi solo di andare a letto, …”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...