a lezione da un contadino

ebreo_erranteun’altra storia hassidim dal libro gog e magog di martin buber

La mia seconda storia … è intitolata “Come andai a lezione da un contadino”. Quando infatti, dopo aver abbandonato Apta, mi trovavo in cammino mi imbattei una volta in un enorme carro di fieno che si era ribaltato e bloccava la strada in tutta la sua larghezza. Il contadino, a cui apparteneva questo carro, mi chiamò e mi chiese di dargli una mano per rimetterlo in piedi.

Considerai la cosa: è vero che ho delle braccia robuste e anche il contadino non sembrava essere da meno, ma come avremmo potuto in due sollevare quel peso? “Non sono capace”, dissi io. E il contadino, sbuffando: “Certo che sei capace”, esclamò, “ma non vuoi!”

Fui ferito nel mio orgoglio. C’erano delle assi a portata di mano, le puntammo sotto il carro, mettemmo in opera tutte le nostre forze, il veicolo oscillò, si sollevò e si drizzò, ricaricammo il fieno. Il contadino accarezzo sui fianchi il bue tremante dal respiro ancora affannato. Poi si rimisero in cammino.

“Lascia che ti accompagni per un tratto”, dissi. “Vieni pure fratello”, rispose lui. Camminammo insieme. “Ti vorrei chiedere una cosa”, dissi. “Chiedi pure fratello”, rispose lui. “Come ti venne in mente di dirmi che non volevo?” chiesi. “Mi venne in mente”, rispose lui, “perché avevi detto che non eri capace. Nessuno sa se è capace o meno di fare una cosa prima di averci provato”.

“Ma come ti è venuto in mente che fossi capace?” continuai a chiedere. “Questo mi venne in mente cosi”, rispose lui. “Che cosa significa cosi?” chiesi io. “Fratello”, disse lui, “quanto vuoi sapere! Ebbene, mi è venuto in mente perché tu eri stato mandato sul mio cammino”.

“Intendi forse dire”, chiesi, “che il tuo carro si sia rovesciato perché io ti potessi aiutare?” “Perché no, fratello?” disse il contadino.

Annunci

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in zen e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...