ribelli in fuga

51SeI4mZ10L._sono stato scout per tanto tempo negli anni ’60 e ’70 e quell’esperienza ha contribuito moltissimo alla mia formazione, a fare di me un uomo – attenzione all’etica, alla natura, al benessere degli altri e soprattutto la voglia di lasciare il mondo un poco migliore di come l’abbiamo trovato

quando facevamo un “campo” proprio questo era l’ultimo pensiero prima di andare via: lasciare il posto meglio di come l’avevamo trovato – e questo modello entra dentro e non ti lascia più

ho ritrovato con commozione gli stessi ideali nel libro di tommaso percivale che racconta la storia romanzata di un gruppo scout che si ribella al fascismo – versione di fantasia della storia vera del gruppo delle “aquile randagie” che salvò duemila persone nell’ultima guerra aiutandole a fuggire in svizzera

anche il mio vecchio gruppo scout si scontrò con i fascisti, anche noi subimmo la loro violenza e la pilatesca indifferenza della gerarchia ecclesiastica, che alla fine preferì chiudere un gruppo così disallineato – il libro racconta bene la profonda differenza tra due modelli di vita che anche i fascistelli degli anni ’70 avevano capito essere inconciliabili

One thought on “ribelli in fuga

  1. Ciao. Un certo tipo di “militanza” (spirituale, intendo) lascia il segno. Indubbiamente. E, a mio modesto parere, è un “buon” segno. Come dici tu stesso: “Etica, attenzione alla natura, al benessere degli altri e soprattutto la voglia di lasciare il mondo un poco migliore di come l’abbiamo trovato” sono esigenze (e non soltanto ideali) che ogni Uomo dovrebbe avvertire naturalmente, ma che non tutti sentono. Percio’, tutto cio’ che aiuta gli uomini a prendere coscienza di queste esigenze sia benvenuto. Ma questo e’ sempre il mio modestissmo parere…. P.S.: io non mai “militato” negli scout. Non so qual e’ il nord ed il sud (non saprei distinguerlo nemmeno con la bussola, ahime’), non so accendere un fuoco neanche con i fiammiferi, ma il pensiero di lasciare il mondo “un po’ peggiore” di come l’ho trovato non mi farebbe dormire sonni tranquilli! Maria Concetta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...