30 anni fa

HorseShoetrenta anni fa a quest’ora camminavo sulle banchine dell’isola tiberina, ancora intronato dopo una notte passata in bianco ad aspettarti – tua mamma era stanca morta dopo un lungo travaglio (“lavoro”) e io avevo avuto il privilegio di accoglierti in sala parto (allora lo facevamo in pochi) e di farti il primo bagnetto

eri piccolo, sporco e brutto come tutti i neonati, troppo occupati a sopravvivere all’avventura del parto per essere anche belli – farti il bagno è stata una delle emozioni più forti della mia vita e ancora mi commuovo ricordandolo

ero più giovane di te adesso, ma mi sentivo pronto e disposto per te a spaccare il mondo – con me a passeggiare lungo il tevere c’era valerio, l’amico di sempre

tutto mi sembrava nuovo e lucente e la mattina stessa avrei consegnato in segreteria la versione finale della tesi, che avrei discusso un mese dopo

per farti gli auguri uso la foto più bella che ho di te, quella su horseshoe bend, presa nel più bel viaggio che abbiamo fatto insieme

buon volo cucciolo mio!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...