iraq 2013b – 2

la mattina mi alzo a fatica e mi sveglio con una lunga doccia – alle 8 e 30 sono a colazione dove incontro shapol, la responsabile locale che mi aggiorna sulla situazione del progetto (e sulla salute delle figlie e sul clima della passata estate e sulle elezioni in kurdistan e …)

IMAG0368andiamo insieme a piedi al krso e nel tragitto vedo quanto sta cambiando velocemente erbil: nuovi palazzi vengono costruiti dappertutto, vecchi locali nascono e spariscono – anche il “mio” mitico ristorantino libanese non c’è più, migrato in un quartiere più alla moda (nella foto la vista di erbil dalla mia stanza all’ottavo piano)

arrivati, ritrovo amar, il responsabile dei data base locali, che mi abbraccia e gli altri che mi salutano con simpatia (le donne “da lontano”: ho imparato a non dare mai la mano per primo alle donne!) – la mattinata passa nella verifica delle attività fatte negli ultimi dieci mesi

all’inizio fatichiamo ad ingranare (sono anche abbastanza stanco), poi iniziamo ad andare sul pratico (installazione dei database, quali, dove, come, perché) e le domande arrivano, inizia il dibbbattito, anche tra di loro, e tutto scorre liscio – concordiamo 4 ore di lavoro del gruppo al giorno, nove-tredici, in modo che abbiano il tempo di portare avanti anche le attività correnti: sappiamo che gli istituti di statistica non si fermano durante i progetti di cooperazione né durante la formazione

nel pomeriggio sistemo gli appunti e il sonno arretrato, poi esco per cercare il cavo di alimentazione samsung (maledetti siano i costruttori di cavi non standard!) dimenticato a roma – trovo un cavo nel mall vicino all’albergo, dove gironzolo un po’ guardando i prezzi, decisamente inferiori a quelli romani (il cavo poi si dimostrerà funzionante per vedere il tablet come device esterno, ma non come power charger)

poi mi arrendo alla fame (saltato il pranzo) e, violando una delle mie regole all’estero, vado in un ristorante italiano: casa roma (sic!) – una pizza al tonno (decente) e una insalata greca (con cavolo e verza??) e poi rientro in albergo, dopo aver fatto la spesa di acqua e succhi di frutta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...