intelligenza e pregiudizio

513-O0Pn6QL._SS500_un bel libro di stephen jay gould che stronca definitivamente le teorie del determinismo biologico, quelle che usano il qi per dimostrare che le categorie sociali e le razze svantaggiate (i poveri o i negri, gli extra-comunitari, le donne…) sono “oggettivamente” inferiori e quindi “meritano” la loro posizione

oltre a svelare gli errori, e a volte le frodi dei deterministi, sjg nell’introduzione scrive un bellissimo passo su passione e “oggettività” nella scienza, sostenendo che il buon ricercatore lavora meglio se sceglie campi di ricerca di cui è appassionato, riconoscendo e rendendo pubbliche le sue preferenze personali, senza nascondersi dietro una pretesa oggettività che può nascondere tendenze e pregiudizi

affascinante la lettura nel primo capitolo delle citazioni sulla superiorità dell’uomo bianco, prova di quanto gli scienziati siano influenzati in ogni tempo da pregiudizi culturali

“L’oggettività, in sede operativa, dev’essere definita come trattamento onesto dei dati, non come assenza di preferenze.”

“Dobbiamo riconoscere le preferenze personali al fine di contenere le loro influenze sul nostro lavoro, ma non andiamo fuori strada se ne teniamo conto per scegliere gli argomenti che vorremmo portare avanti. La vita è breve, e le potenziali ricerche infinite. Abbiamo molte più chance di portare a termine qualcosa di significativo se seguiamo le nostre passioni e lavoriamo in campi che toccano un più profondo significato personale.”

“Quale argomentazione contro la possibilità di mutamenti sociali potrebbe essere più cinicamente probante dell’affermazione secondo cui l’ordine sociale prestabilito, con alcuni gruppi ai vertici e altri in basso, esiste in quanto esatto riflesso delle innate e immutabili capacità intellettuali degli individui così classificati?”

“I tassonomi spesso confondono l’invenzione di un nome con la soluzione di un problema.”

Annunci

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...