l’opera struggente di un formidabile genio

operastruggenteopera prima di dave eggers, il libro ha avuto un grande successo negli usa – una autobiografia con parti romanzate che parte dalla morte dei genitori e racconta la lunga iniziazione alla indipendenza del protagonista che fa da padre al giovane fratello toph

il primo capitolo colpisce per la crudezza delle descrizioni delle malattie dei genitori, a cavallo tra il pulp e l’infantile caccapiscia – poi il libro decolla e veniamo portati in california nella vita sballata divertente scombinata dei due fratelli, condita dai tentativi di dave di trovare un suo posto originale nel mondo dei giovani adulti

autopresentazione di una generazione, quella dei quarantenni di oggi, cresciuta senza i miti positivi e negativi della nostra, pieni di televisione immaginazione e rabbia, cresciuti tra reagan e l’undici settembre

colpisce noi europei (italiani?) l’assenza di una rete di relazioni sociali stabili: morti i genitori, i ragazzi sono davvero soli al mondo, con tenui rapporti che svaniscono presto nella frenetica mobilità del nuovo mondo

“Osservateci, perdio, sparati a fionda dal lato nascosto della luna, mentre ci gettiamo a braccia aperte verso tutto quello che ci spetta. Ogni giorno raccogliamo quel che ci viene incontro, ogni giorno veniamo ripagati di quanto ci è dovuto per ciò che meritiamo, e con gli interessi per giunta, con un pizzico di riguardo in più eccheccazzo – noi due siamo in credito, perdio – e così ci aspettiamo di tutto, letteralmente di tutto.”

“Urge che accada qualcosa. Qualcosa di grosso. La conquista di qualcosa, che ne so, di un edificio, una città, un paese. Dovremmo tutti armarci e conquistare dei piccoli stati. Oppure dovremmo organizzare dei tafferugli. Oppure no, delle orge. Ecco, ci dovrebbe essere un’orgia. Tutta questa gente. Dovremmo chiudere le porte, abbassare le luci e spogliarci tutti insieme.” (confesso: molte volte in alcuni momenti ho pensato esattamente le stesse cose!)

One thought on “l’opera struggente di un formidabile genio

  1. Pingback: ologramma per il re – il blog di Carlo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...