grande seno, fianchi larghi

cover5-621x320lungo libro di mo yan dove si narra l’epopea della famiglia shangguang attraverso il xx secolo (ma gaomi non è macondo)

il libro racconta la vita dei numerosi membri della famiglia che entrano ed escono dalla scena, nomi che si accavallano insieme agli eventi della storia cinese dalle guerre alle carestie alle lotte politiche degli anni 70 al capitalismo senza democrazia di oggi – spesso la storia si fa splatter con un deciso senso del macabro, a volte la magia fa il suo ingresso accompagnata da animali fatati, ma il libro non mi ha “preso”, sento lontani i temi, i miti e i personaggi

decisamente influenzato da Cent’anni di solitudine, non ne raggiunge la magia, la potenza e la leggerezza – troppi personaggi che appaiono e scompaiono, troppi sbalzi di scena (spesso si passa dalla terza alla prima persona all’interno di un capitolo), troppi salti nel tempo

gli ultimi capitoli poi sembrano pezzi del libro scartati e reinseriti in un secondo tempo – insomma non mi è piaciuto e davvero non capisco la ragione delle recensioni entusiastiche trovate in rete e riviste

“Quella folle felicità spaventò il sole, che accelerò la sua corsa e andò velocemente a sedersi sulla terra. Si appoggiò agli alberi dei Bastioni sabbiosi, rilassò il corpo rosso sangue e pieno di bolle d’acqua da cui scorreva sudore, da cui si diffondeva calore. Il sole, come un vecchio avvizzito, osservava ansimando la folla in strada”

“Ogni sera, immersi nei magnifici raggi del sole al tramonto, stormi di aironi volteggiano sopra la palude. Le loro ali sono di una meravigliosa eleganza e ondeggiano nell’aria come gli spacchi sulla gonna della più bella delle donne.”

“Nel cielo esistono molti tesori: il sole, la luna e le stelle; anche tra gli uomini esistono dei tesori: i floridi seni e i sederi abbondanti.”

One thought on “grande seno, fianchi larghi

  1. Su Mo Yan ho un aneddoto: stavamo facendo la ricerca sulla comunità cinese (te ne avrò parlato) e, parlando con il gruppo del libro “Le sei reincarnazioni di Ximen Nao” dissi che l’autore era un Premio Nobel. In effetti, non lo era ancora, ma ho avuto doti profetiche :-))) !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...