lacci

laccibel piccolo libro di starnone nel quale i protagonisti raccontano al lettore e a sé stessi la propria vita, con malinconia e ferocia

descritta benissimo la sensazione di invecchiare, le piccole paranoie che si affacciano alla mente, i dubbi dell’oggi e le domande di ieri, il corpo che nel suo lieve degrado manda messaggi in codice alla mente – domina tutto il libro un senso di fallimento, la disperata coscienza di una ricerca inutile di felicità e di senso

la storia delle vite intrecciate è letta da diversi angoli, non esiste una possibile re altà condivisa, i fatti accaduti perdono oggettività e diventano solo la scusa per gli stati d’animo presenti e passati dei narratori – e presente e passato si mischiano, come colori diversi di una tavolozza destinati comunque a generare un indistinto marroncino

“Non guardavo le vecchie foto da parecchio, mi sono sembrate brutte e poco interessanti. Ormai ero abituato a quelle digitali, io e Vanda ne avevamo moltissime nei computer: immagini su immagini di montagne, campi, farfalle, rose in boccio o appena schiuse, mari, città, monumenti, dipinti, sculture, e poi parenti, e ex nuore e ex generi, i nuovi compagni dei figli, e i nostri nipoti fissati in ogni fase della crescita, e ragazzini amici dei nostri nipoti. La vita insomma, mai così copiosamente documentata.”

“A ogni occasione – mi dicevo – potrei avere un amore: è come la pioggia, una goccia urta a caso contro un’altra goccia, si forma un rigagnolo. Basterebbe insistere nella curiosità iniziale, e la curiosità diventerebbe attrazione, l’attrazione crescerebbe fino a indurre al sesso, il sesso imporrebbe la ripetizione, la ripetizione fonderebbe una necessità e un’abitudine.”

“Come sei buono. Come siete buoni tutti con le donne. Avete tre grandi obiettivi nella vita: scoparci, proteggerci, farci male.”

One thought on “lacci

  1. Pingback: via gemito | il blog di Carlo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...