laos 2016 – 3

settimana piena di lavoro, le scadenze sono strette e addirittura mi anticipano la presentazione del lavoro svolto al giovedì … fortuna che ero già stato nel locale statistical bureau e che insieme a me c’è g. che ha analizzato la loro situazione l’anno scorso – interessante la situazione logistica degli uffici: un po’ cadenti, sembrano quelli albanesi degli anni ’90, questionari di carta ammucchiati ovunque, bagni infrequentabili e internet ballerina

troviamo un clima incredibile: è la settimana più fredda degli ultimi cinquanta anni, per molti giorni la temperatura massima resta sotto i 15 gradi, circa 10 gradi meno della media storica – qui niente e nessuno è preparato a temperature simili: negli uffici le finestre non si chiudono, nel senso che normalmente non si chiudono MAI, e rimanere seduti nella corrente a 11-12 gradi mentre fuori piove e l’umidità è del 99% è davvero difficile

una sera di diluvio a cena andiamo alla pizzeria davanti all’albergo: una fantastica pizza napoletana “vera” con ottimi ingredienti e buoni vini – gestita da gerardo che ha portato quaggiù il gusto per la qualità del cibo italiano, una piccola testimonianza di come si possa esportare la nostra gastronomia senza compromessi anche in zone remote come il laos

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...