la regina dada

la-regina-dadaal teatro eliseo siamo andati a vedere “la regina dada”, bello spettacolo in musica di stefano bollani e valentina cenni – molto interessante il tentativo di impostare un “dialogo” tra musica e parola, dove la musica prende il posto della voce e si trasforma (stavo scrivendo  “si alza (si abbassa?) a”) in strumento di comunicazione

bravo come sempre bollani, che si trova a suo agio nell’istrionico ruolo che si è disegnato, a momenti ricorda andy luotto nelle sue surreali presenze – valentina cenni più che con la recitazione è brava con la danza, particolarmente quando disegna lo spazio con ali di luce

nella claustrofobica stanza il testo risuona criptico, una difesa degli eretici ogni tanto chiusa in un dialogo comprensibile solo agli iniziati, in contrasto con la universalità del linguaggio musicale – belle le luci che scandiscono i tempi della storia lasciando tracce negli occhi degli spettatori

““Sin da quando sono nato, penso alla morte.
Poi cresco e continuo a temerla. Ne parlo continuamente, passo il tempo ad averne paura e a cercare di evitarla. Ci penso così tanto, alla morte, ma così tanto che alla fine mi convinco davvero che devo morire…e finisce che muoio.
Una liberazione.
Ora, un popolo fatto di gente così rischia l’estinzione.
Sopravviviamo grazie agli eretici, gente che la pensa diversamente.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...