einstein. la sua vita, il suo universo

Einstein_laughingbella biografia del più grande scienziato del secolo scorso, fondatore della fisica moderna – il libro di isaacson racconta bene sia la vita di einstein che le sue posizioni scientifiche e l’evoluzione delle sue teorie

a questo proposito, affascinante la descrizione di come einstein dapprima fa letteralmente a pezzi la fisica tradizionale basata su causa ed effetto con i famosi quattro articoli scritti nel 1905 lavorando all’ufficio brevetti di zurigo, nel 1915 completa il quadro con la maestosa teoria della relatività generale e poi … quasi spaventato dalle conseguenze delle sue scoperte, prova a rimettere il genio nella bottiglia, scontrandosi con generazioni di giovani fisici che erano stati allevati con le sue teorie

lo scontro (perso) con i seguaci della meccanica quantistica è ben raccontato, insieme al dilemma del grande scienziato, che prima butta all’aria la fisica di newton e poi frena, rifiutandosi di credere che dio giochi a dadi e che la realtà esista solo quando la osserviamo

interessante anche il cambiamento delle sue idee politiche: con l’avvento del nazismo trasforma il suo iniziale estremo pacifismo socialista in una visione più mediata, dove immagina un ruolo per le organizzazioni internazionali per opporsi alle dittature aggressive – altalenante il rapporto con il suo essere ebreo: dapprima agnostico, si avvicina al sionismo durante le persecuzioni naziste, raccomandando però un rapporto di stretta amicizia con i vicini arabi

e infine pieno di notizie sui suoi rapporti con le donne, dalla prima dura moglie, osteggiata dalla famiglia, alla seconda, rapporto tranquillo e domestico, a tutte le innumerevoli donne con cui ebbe rapporti, noti e sopportati a fatica dalle mogli – un bel libro che dipinge bene la storia di un grandissimo, sia nelle sue vette scientifiche e pubbliche, sia nel suo privato con numerose citazioni, testimonianze e aneddoti

“La vita è come una bicicletta. Per mantenere l’equilibrio bisogna continuare a muoversi.”

“Con il crescere della fama divento sempre più stupido, il che naturalmente è un fenomeno assai comune.”

“La meccanica quantistica è degna di ogni rispetto, ma una voce interiore mi dice che non è ancora la soluzione giusta. E’ una teoria che ci dice molte cose, ma non ci fa penetrare a fondo il segreto del Grande Vecchio. In ogni caso, sono convinto che lui non gioca a dadi col mondo.”

“Mi sembra un’impresa totalmente inutile prescrivere regole e limitazioni per la condotta della guerra. La guerra non è un gioco; quindi non si potrebbe fare la guerra secondo le regole come si farebbe nei giochi. La nostra lotta deve essere contro la guerra stessa.”

“Se non fossimo in grado di arrivare a una leale cooperazione e a dei patti onesti con gli arabi, vorrebbe dire che non abbiamo imparato assolutamente nulla durante i nostri duemila anni di sofferenza.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...