sanremo 2017

gabbaniho seguito poco (come il solito) sanremo: con la mia generazione ho sempre pensato che fosse un modo di rincoglionire il popolo e farlo pensare ad altro, una specie di “panem et circenses” che per una settimana focalizza l’attenzione della ggente, sostituendosi al rincoglionimento perenne del calcio – invecchiando si diventa più laici e mi concedo di seguire ogni tanto qualche serata del festival nazionale

non ho mai amato molto la canzone italiana, esclusi ovviamente i cantautori (francesco e fabrizio su tutti) che hanno invece fatto parte della colonna sonora della nostra giovinezza – con questo stato d’animo ieri sera mi sono messo davanti alla tv, dopo aver guidato dal trentino per rientrare dalla settimana bianca

confesso che sono (una volta tanto) d’accordo con il risultato: la canzone di gabbani mi sembrava l’unica che rompesse la monotonia melodica del cuore-amore, con un ritmo “nuovo” e provando anche a trasmettere qualche idea – tra l’altro sarei felice se riuscisse a far leggere a qualcuno il bellissimo libro “la scimmia nuda” di desmond morris, uno dei saggi che preferisco in assoluto, una geniale lettura dell’homo sapiens con gli strumenti dell’etologia (leggetelo!)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...