e se il 2017 fosse il migliore anno da sempre?

un articolo sul new york times (qui il commento di internazionale) ci obbliga a stoppare le nostre lamentazioni quotidiane, a smetterla di pensare che “signora mia, le cose vanno a scatafascio”, a finirla con il pessimismo cosmico (sapesse contessa, …, non c’è più morale)

con la semplice forza dei numeri nicholas forst ci dimostra che l’umanità non è mai stata così bene:

  • Negli ultimi 30 anni la vita di più di 100 milioni di bambini è stata salvata dalle vaccinazioni e dalle migliori cure mediche
  • Le possibilità di morire per malaria, diarrea o orribili infestazioni di vermi che bloccano l’intestino non sono mai state così basse
  • La lotta alla povertà ha ottenuto successi spettacolari: per gran parte della storia, circa il 90 per cento della popolazione ha vissuto con meno dell’equivalente odierno di due dollari al giorno,  soglia della “povertà assoluta”. Oggi questa percentuale è scesa al dieci per cento
  • Ogni giorno, 250mila persone escono dalla povertà assoluta, altre 300mila ottengono per la prima volta accesso all’elettricità e 285mila ad acqua pulita e potabile
  • Quando eravamo bambini la metà della popolazione mondiale era analfabeta, mentre oggi l’85 per cento delle persone sa leggere e scrivere

Date un’occhiata ai progressi contro la fame sul sito fao,  o a statistiche sui morti nelle guerre in questa pagina, e guardate che bella la discesa della curva della povertà nei dati della world bank!

Dobbiamo proprio cambiare il nostro punto di vista …

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in libertà e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a e se il 2017 fosse il migliore anno da sempre?

  1. Carolina ha detto:

    Mi dispiace, la mia opinione non la cambio: i numeri possono supportare un argomento, ma non certo spiegarlo; soprattutto, non tengono conto di fattori “di contesto” e di segnali che portano in tutt’altra direzione che ad un miglioramento. Detto questo, spero sempre di sbagliarmi, quando sono pessimista. Ma la popolazione che cent’anni fa e ancor prima viveva con due dollari stava decisamente meglio di quella che vive con due dollari oggi, tanto per dirne una. Ed una nazione che ti lascia morire se non hai sufficienti soldi sull’assicurazione non dovrebbe nemmeno permettersi di sciorinare numeri (come peraltro gli americani tendono a far sempre, col presupposto scientista che i numeri siano verità assoluta – e garanzia di scientificità di informazioni che si reggono con gli spilli) sui progressi della medicina che consentono la sopravvivenza.
    No: il 2017 non è il miglior anno di sempre; semmai, il rischio è che sia meglio del 2018, che potrebbe essere meglio del 2019…Ma su questo, diciamo che mi sbaglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...