prima volta in moldavia

in questi giorni il coronavirus mi ha fatto saltare una missione in vietnam, ma sono partito comunque per la mia prima missione in moldavia – un nuovo progetto con il locale istituto di statistica: li supporteremo nel ridisegno del sistema informativo seguendo i più avanzati standard internazionali

divertente notare che spesso riusciamo a introdurre nei progetti internazionali innovazioni che da noi fanno fatica ad affermarsi: troppi vincoli e troppe compatibilità da salvaguardare – introdurremo così qui un sistema integrato di metadati e (speriamo) anche un sistema per gestire il flusso delle procedure statistiche in modalità assistita senza necessità di intervento da parte di personale it

la moldavia è un paese povero, il fratello povero della romania, con cui condivide lingua e buona parte della storia – indeciso tra europa e russia, sta ora uscendo da una lunga fase di isolamento e si sta aprendo al mondo

i colleghi moldavi sono simpatici e preparati, anche se non socializzano con noi come i colleghi di altre nazioni – comunque ci hanno fatto assaggiare il loro vino: ogni famiglia qui produce il suo vino, in genere molto buono

come al solito abbiamo visto solo l’aeroporto, l’albergo (carino, un po’ rétro), l’istituto di statistica e qualche strada la sera, andando a cena in uno dei tanti buoni ristoranti – il livello dei prezzi è basso, come purtroppo anche il livello dei salari dei colleghi

l’ultimo giorno i colleghi moldavi ci hanno chiesto di diradare le missioni per il coronavirus: a venerdì scorso non avevano ancora nessun caso, anche se domenica è uscita la notizia che anche lì hanno un caso … – continueremo così una parte dei lavori in modalità “remota”

una bella esperienza, al solito, conoscere una nuova nazione e nuove realtà su cui impegnarsi

Informazioni su vaccaricarlo

father (3), blogger (vaccaricarlo), biker (Ducati)
Questa voce è stata pubblicata in viaggi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a prima volta in moldavia

  1. Pingback: la vita al tempo del coronavirus | il blog di Carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...