Archivi categoria: poesia

For The Anniversary Of My Death – Per l’anniversario della mia morte

For The Anniversary Of My Death Every year without knowing it I have passed the day When the last fires will wave to me And the silence will set out Tireless traveller Like the beam of a lightless star Then … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

bocciolo di donna

Tu bocciolo di donna Tu che oggi il primo palco con un gruppo rock Tu che in macchina insieme cantiamo Fabrizio a squarciagola Tu che nascondi dietro un batticinque l’imbarazzo di mostrare ad altri la nostra intimità Tu che vivrai … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

il viaggio – le voyage

Per il ragazzo, amante delle mappe e delle stampe, l’universo è pari al suo smisurato appetito. Com’è grande il mondo al lume delle lampade! Com’è piccolo il mondo agli occhi del ricordo! Un mattino partiamo, il cervello in fiamme, il … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

pink floyd: their mortal remains

finalmente siamo riusciti ad andare alla mostra “pink floyd exhibition: their mortal remains” al museo macro a via nizza: la mostra copre i 50 anni di vita del gruppo con oggetti in mostra come le chitarre di gilmour (!!), schizzi … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

da “quaderno azzurro”

Tengono altari chiusi, altari sacri, corsetti di madonne, e scapolari di lana. Sottrazioni, dietro i mattoni bianchi, sottrazioni. Il candore di un abbaglio apre la notte e gli inguini. (da “quaderno azzurro – poesie 2012-2016” di pierino gallo)

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

non è vero

Non è vero che non siamo stati felici. Lo sei stato ogni volta che un occhio fissava deciso a negare o ad imprendere. Se entravi in una città ancora ignota o dove il mare sta. Se un gesto ricordava il … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

inedito

sotto il vestito buono preme l’esuberanza onesta della carne (tese le cuciture sulle spalle) ed è facile immaginare quel corpo muoversi sotto il cielo vastissimo del grano di maggio, stare nella compattezza di un’esistenza sola sotto il peso del cielo, … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , | Lascia un commento