luxembourg 2017 – statistical cooperation

partenza all’alba da bruxelles in treno per arrivare a lussemburgo dove mi aspetta la riunione annuale di tutti gli uffici che si occupano di cooperazione internazionale negli uffici di statistica europei – mi accompagna il fratellino, con cui prendiamo un caffè alla stazione, poi mi godo l’alba sulle campagne delle ardenne, tra pendolari e assonnati studenti

alla riunione sono presenti anche molti dei principali beneficiari, come i paesi balcanici – tante discussioni e argomenti interessanti, ma le presentazioni sono spesso noiose e fatte male: ma ci vuole così tanto a fare presentazioni un poco vivaci evitando di leggere le slide? fanno questo errore anche persone con tanti anni di esperienza … all’università se li sarebbero mangiati

venerdì mattina mi faccio a piedi dal centro a kirchberg, passando in mezzo agli infiniti e grandiosi lavori stradali – e prima di andare in aeroporto non può mancare una puntata tecnologica a auchan, dove però hanno ridotto di molto lo spazio dedicato a informatica e telefonia …

bruxelles – ntts 2015

imagequattro giorni a bruxelles per il convegno ntts 2015: new techniques and technologies for statistics, promosso da eurostat – ne approfitto per stare tre notti dal mio fratellino che vive qui

lunedì abbiamo organizzato un workshop sui big data: è andato molto bene, abbiamo avuto 200 partecipanti attenti e attivi – importante la presenza di tutti i principali protagonisti della ricerca sul tema, con i quali dobbiamo condividere il percorso futuro

il convegno da martedì raccoglie centinaia di statistici da tutto il mondo ed è l’occasione per fare il punto dello stato dell’arte nei vari settori – centinaia di incontri con persone a volte conosciute da anni, altre volte “incontrate” in qualche web-call, ho anche conosciuto quaggiù colleghi romani che non avevo mai incontrato

al di fuori del convegno, cene familiari e piacevoli chiacchiere, tranne l’ultima sera, in cui raccogliamo un gruppo internazionale e ce ne andiamo in un buon ristorante (grazie cognata per la segnalazione!) a  mangiare una pentolata di ottime cozze chiacchierando di big data e di differenze tra le cucine del mondo

lussemburgo mgsc 2014

e vengo a lussemburgo per imparare un lavoro: al mgsc (management group for statistical cooperation) si vedono tutti quelli che in Europa si occupano di cooperazione internazionale –  arrivo la sera di mercoledì via amsterdam, l’albergo non è granché, sembra un albergo ad ore

la mattina dopo colazione decidiamo di andare a eurostat a piedi: più di cinque chilometri in un’oretta – la riunione è interessante soprattutto per me che sto imparando: si discute di tutti i progetti di cooperazione internazionale e di problemi e opportunità delle varie aree geograficheimage

il passaggio in due giorni da tirana a lussemburgo, dalla periferia scalcinata di europa al suo centro ricco e borioso è da choc culturale – in italia siamo una piacevole via di mezzo

anche il pomeriggio rientriamo a piedi, oggi con 13.000 passi batto il mio record giornaliero di moves – la sera cena simpatica in ristorante greco con sbevazzata generale, poi rientro in albergo

anche venerdì vado a piedi in ufficio e affrontiamo la seconda giornata di meeting: ancora contatti interessanti poi si chiude – un salto dal fantastico auchan per un po’ di tecnologia e tutti all’aeroporto

MSIS 2013 – Parigi

pandp.jpga parigi in questi giorni si tiene il meeting msis – management of statistical information systems, organizzato da oecd, unece e eurostat

informatici e statistici da tutto il mondo si incontrano, collegati anche in videoconferenza con un altro gruppo simile a bangkok, per verificare gli avanzamenti dei progetti più innovativi nel campo – trovate i paper presentati a questa pagina

tra i progetti più interessanti, la nuova common statistical production architecture, chiamata anche “plug-and-play architecture, che abbiamo sviluppato nello sprint di ottawa e da qualche giorno è disponibile in draft per commenti da parte di tutti gli organismi interessati

core final workshop: success!

today in luxembourg we attended the final workshop of core, a research network funded by eurostat with the aim of defining a common reference environment to execute statistical processes integrating different tools

the network was composed by six statistical institutes (it (coord.), fr, nl, no, pt, se) and the workshop was a SUCCESS!

just two quotations from our client eurostat: “core will be a key element of our strategy” and “core will be one cornerstone of the implementation of our vision” … what a satisfaction!

today i want to thank all the core team: andrea, denis, diego, franck, giulia, giuseppe, gosta, haralambos, hans, jakob, jean-pierre, jenny, joaquim, laura, maria, marton, mathias, mauro, monica, ronald, tjalling, toni and our eurostat reference georges – it was fruitful and funny to work with you, we all learned a lot, the commitments (and the beers!) were amusing beside you

CORE @MSIS 2011

this week in luxembourg we attended a very interesting MSIS (Management of Statistical Information Systems) meeting attended by IT  managers from statistical organizations and organized by Eurostat, OECD and UNECE ,

in the website you find all documents and you can verify how many topics where faced, about coordination, planning and management of complex projects in statistical information processing

posted  my presentation about CORE (COmmon Reference Environment) research network

CORA final meeting

today in Luxembourg we have the final meeting for CORA (COmmon Reference Architecture) ESSnet (European Statistical System network funded by Eurostat)  – in CORA we tried to define an architecture, shared between statistical organizations, with the goal to simplify the software sharing

in last year we collected a big amount of documents, had many online debates, produced many deliverables: you can find everything on the project website – moreover it was a funny job, exchanging ideas with people coming from seven countries and sharing visions solutions time and beverages 🙂 between various cultures and organizations

my friend Alberto says that a good project needs “dream team and network“: in CORA we got all of them! thank you to all for the opportunity, see you in next network